Industria 4.0
Beni strumentali e infrastrutture

Formazione 4.0

Agevolazione con credito d'imposta per sostenere gli investimenti in formazione 4.0 del proprio personale aziendale

Area geografica

Italia

Scadenza

Fino ad esaurimento risorse

Beneficiari

PMI

Settore

Industria, agricoltura, turismo, artigianato, trasporti, commercio

Spese finanziarie

Formazione del personale dipendente per tecnologia 4.0

Agevolazione

Credito d'imposta

Tutte le informazioni

Descrizione completa del bando

Tra le varie misure previste nel Piano Transizione 4.0 del Ministero dello Sviluppo Economico, particolare importanza assume la formazione, soprattutto se ha l'obiettivo di sviluppare competenze tecnologiche e digitali dell'impresa. A questo scopo sono state stanziate delle risorse a supporto delle classi dirigenti che investono in formazione per i propri dipendenti e tra le agevolazioni più richieste c'è sicuramente il credito d'imposta formazione 4.0.


I beneficiari

Tutte le PMI iscritte al registro imprese con sede operativa in Italia, indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico e dalla dimensione. Sono escluse le imprese in:
- fallimento
- liquidazione
- concordato preventivo
- altre procedure concorsuale

Le spese ammissibili

Tutte le spese relative al personale dipendente impiegato in attività di formazione, limitatamente al costo aziendale riferito alle ore o alle giornate di formazione, possono essere oggetto di questa agevolazione. In particolare, le tecnologie abilitanti a “4.0” sono: big data e analisi dei dati, cloud e fog computing, cyber security, simulazione e sistemi cyber-fisici, prototipazione rapida, sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (Rv) e realtà aumentata (Ra), robotica avanzata e collaborativa, interfaccia uomo macchina, manifattura additiva (o stampa tridimensionale), internet delle cose e delle macchine, integrazione digitale dei processi aziendali.

Le tipologie di contributo

Formazione 4.0 dà diritto ad un credito d'imposta. L'agevolazione è riconosciuta nelle seguenti percentuali:
- 50% delle spese ammissibili e nel limite massimo annuale di €. 300.000 per le piccole imprese
- 40% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di €. 250.000 per le medie imprese
- 30% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di €. 250.000 le grandi imprese
- 60% per tutte le imprese, nel caso in cui i destinatari della formazione rientrano nelle categorie di lavoratori svantaggiati.       

Il credito d'imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione a decorrere dal periodo d'imposta successivo a quello di sostenimento delle spese.

La formazione dei dipendenti è la base per uno sviluppo organico e tecnologico delle aziende, questo contributo permette di abbattere i costi dell'investimento.


La modalità e le scadenze


Il credito d'imposta si applica alle spese di formazione sostenute nel periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2019. La domanda deve essere presentata telematicamente, ad oggi sono ancora disponibili ingenti risorse. La scadenza è fissata al 31/12/2020.
Per accedere all'agevolazione, le imprese hanno l'obbligo di:

- avere una documentazione contabile certificata;

- conservare una relazione che illustri le modalità organizzative e i contenuti delle attività di formazione svolte.

La nostra consulenza è senza anticipi: riceviamo il compenso solo a chiusura della pratica.

Mettiti in contatto con noi
Costruiamo insieme qualcosa di eccezionale?
🚀Sito in aggiornamento