Formazione 4.0

Bonus credito d'imposta per sostenere gli investimenti di formazione per i propri dipendenti in materia di tecnologie digitali 4.0.

Digitalizzazione dei processi aziendali

Il bonus Formazione 4.0 è una misura che intende agevolare le aziende che investono nella formazione dei propri dipendenti in materia di digitalizzazione aziendale. Si tratta di un credito d'imposta previsto nel Nuovo Piano Nazionale Transizione 4.0 e costituisce uno dei capitoli più importanti del Recovery Found Italiano.

A quali aziende si rivolge

Chi può beneficiare del Bonus Formazione 4.0

Possono fruire del credito d'imposta tutte le imprese, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico e dal regime contabile o fiscale. Sono ammesse sia le imprese residenti in Italia che le stabili organizzazioni nel territorio dello Stato di imprese non residenti. Il bonus spetta anche agli enti non commerciali che esercitano attività commerciali.

Sono escluse quelle in difficoltà (art.2 punto 18 Reg. UE n. 651/2014) e quelle destinatarie di sanzioni interdittive.

Le attività formative agevolate: tecnologie 4.0
  • Big Data e analisi dei dati

  • Cloud e fog computing

  • Cyber security

  • Sistemi cyber-fisici

  • Prototipazione rapida

  • Realtà aumentata

  • Robotica avanzata e collaborativa

  • Interfaccia uomo macchina

  • Manifattura additiva

  • Internet delle cose e delle macchine

  • Integrazione digitale dei processi aziendali

Quali costi rientrano nel bonus Formazione 4.0

A seguito della modifica apportata dalla legge di Bilancio 2021, a partire dal 1° gennaio 2021 sono ammissibili al credito d’imposta le seguenti spese:

  • Spese del personale dipendente impegnato nella formazione
  • Le spese delle attività formative erogate da soggetti esterni
  • I costi dei servizi di consulenza relativi al progetto
  • Le spese generali indirette (locazione, trasporto, etc)
  • Il 100% delle spese per la certificazione dei costi sostenuti da parte di un professionista Revisore Legale fino a Euro 5.000

Recupero in credito d'imposta:

50%

50% delle spese ammissibili per le piccole imprese

40%

40% delle spese ammissibili per le medie imprese

30%

30% delle spese ammissibili per le grandi imprese

Il credito d'imposta è compensabile in F24 in un'unica soluzione a decorrere dal periodo d'imposta successivo a quello di sostenimento delle spese ammissibili.

Regole di erogazione della formazione 4.0

Le caratteristiche dell'attività formativa

Formazione per i propri dipendenti

L'attività formativa deve essere destinata al proprio personale dipendente, indipendentemente dal contratto di assunzione (tempo determinato, tempo indeterminato, lavoro subordinato, apprendistato, etc.).

Ente certificato esterno

La formazione deve essere erogata da soggetti accreditati presso la regione o la provincia autonoma, università, soggetti accreditati presso fondi interprofessionali o in possesso di certificazione di qualità europea (ISO 9001:2000 EA 37), istituti tecnici superiori.

Formazione in presenza o online

I percorsi formativi possono essere svolti in presenza in aula oppure in modalità e-learning, a condizione che le imprese abbiano strumenti di controllo in grado di garantire la continuità e la partecipazione delle persone coinvolte.

Controlli e verifiche di apprendimento

La normativa prevede la presenza di almeno 4 momenti di verifica delle conoscenze apprese e una verifica finale conclusiva.

Conservazione della documentazione

È necessario predisporre e conservare la seguente documentazione: il piano formativo con le attività e i contenuti oggetto della formazione, i registri nominativi di svolgimento delle attività sottoscritti, la documentazione contabile ed amministrativa, la certificazione contabile del Revisore, l'attestato di partecipazione sottoscritto dal legale rappresentante, relazione finale redatta dall'Ente formatore esterno.

Consulenza in innovazione digitale e finanza agevolata
Vuoi sapere qualcosa in più su di noi?