Il tuo sito web ha la certificazione di sicurezza HTTPS?

L'importanza di passare a HTTPS per evitare che Google penalizzi il tuo sito web


Pubblicato il 28 Settembre 2017
È già una realtà: a partire da ora Google segnalerà i siti web che non hanno la certificazione HTTPS. Anche soltanto per l’iscrizione a una newsletter, se non hai convertito il tuo sito a HTTPS all’utente verrà inviata una notifica di “sito non sicuro” nella barra di navigazione.
Ricordiamo cosa significa HTTPS: è una sigla che sta per Hyper Text Transfer Protocol Secure, ed è la versione sicura si http.


Perché è così importante ottenere la codifica HTTPS?

HTTPS protegge l’integrità del tuo sito web principalmente evitando lo spionaggio da parte di intrusi, che possono approfittare delle comunicazioni non protette per ingannare gli utenti offrendo informazioni non desiderate, installando malware o, ancora, con inserzioni pubblicitarie non richieste. Gli intrusi possono sfruttare qualsiasi risorsa senza protezione, perciò è molto importante ottenere la certificazione di sicurezza. Qualunque protocollo http in chiaro può rivelare informazioni sull’identità e i comportamenti degli utenti.
Avere una pagina web con il certificato HTTPS, inoltre, influisce positivamente sul posizionamento del tuo sito. Google premia tutti coloro che contribuiscono alla sicurezza a beneficio dell’utenza. Così ottenere il certificato HTTPS porta un doppio vantaggio: SICUREZZA e POSIZIONAMENTO.
Di fatto, a partire dal primo gennaio 2018, Google si accerterà che i siti sicuri occupino una posizione privilegiata nei risultati dei motori di ricerca e penalizzerà invece quelli non protetti.
Non esitare a contattarci per maggiori informazioni. Siamo a tua disposizione.



Vedi anche




SEGUICI