Finanza agevolata: il bando ISI-INAIL 2019

Che cosa è il bando ISI INAIL 2019? A chi è rivolto e quali sono i progetti ammissibili? Il nostro consulente Finance risponde a tutte le tue domande.

Paolo Angelone
#Finance
Inail

Cosa è il bando ISI INAIL 2019?

Il bando ISI 2018 è un incentivo dell’INAIL rivolto alle imprese che, a partire dal 2019, intendono realizzare progetti, effettuare lavori o acquistare macchinari per aumentare i livelli di sicurezza e di salute dei lavoratori sul posto di lavoro.
Il contributo si articola nei seguenti 5 assi:
1. Progetti di investimento (in questa sezione rientra la sostituzione di macchinari obsoleti) e progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (Asse 1)
2. Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (Asse 2)
3. Progetti di bonifica di materiali contenenti amianto (Asse 3)
4. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (Asse 4)
5. Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola (Asse 5)
I soggetti beneficiari possono presentare una sola domanda di contributo, per una sola tipologia di investimento, in una sola sede produttiva.


Chi può partecipare?

- Relativamente all’asse 1 possono partecipare tutte le imprese, anche individuali, eccetto le micro e piccole imprese operanti nel settore agricolo, tessile-confezione-articoli in pelle e calzature (Ateco C13, C14 e C15) e della pesca (Ateco A03.1).
- Relativamente all’asse 2 possono partecipare tutte le imprese, anche individuali, e gli enti del terzo settore. Sono escluse le micro e piccole imprese operanti nel settore agricolo, tessile-confezione-articoli in pelle e calzature e della pesca.
- Relativamente all’asse 3 possono partecipare le imprese, anche individuali, eccetto le micro e piccole imprese agricole.
- Relativamente all’asse 4 possono partecipare le micro e piccole imprese operanti nei settori tessile-confezione-articoli in pelle e calzature e della pesca.
- Relativamente all’asse 5 possono partecipare le micro e piccole imprese operanti nel settore agricolo
In ogni caso non possono partecipare le imprese che hanno già ricevuto un contributo ISI-INAIL nel triennio precedente


In cosa consiste il contributo?

  • Relativamente agli assi 1,2 e 3 è concesso un contributo a fondo perduto per il 65% dell’importo del progetto fino ad un contributo massimo di € 130.000, mentre il contributo minimo è di € 5.000.
  • Relativamente all’asse 4 il beneficio rimane del 65%, ma deve essere compreso fra € 2.000 ed € 50.000.
  • Relativamente all’asse 5 il contributo è del 40% dell’importo del progetto (50% se giovani agricoltori), e deve essere compreso fra € 1.000 ed € 60.000.
Finanza 3


ISI INAIL 2019 Progetti ammissibili – Asse 1

L’Asse 1 si articola a sua volta in 2 sotto assi: i progetti di investimento (Asse 1.1) e l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (Asse 1.2).
Per quanto riguarda i progetti d’investimento sono ammissibili interventi relativi alla riduzione del rischio:
- Chimico (impianti di aspirazione fumi e polveri ecc. , cabine d’isolamento ecc.)
- Di rumore mediante interventi ambientali o sostituzione macchinari (cabine, separatori silenziatori, sostituzione macchinari, trattori ecc.)
- Derivante da vibrazioni meccaniche (sostituzione macchinari)
- Biologico (installazione impianti, isolamento, sistemi di aspirazione ecc.)
- Di caduta (ancoraggi flessibili o rigidi)
- Infortunistico mediante la sostituzione di macchinari obsoleti o non
- Sismico (riduzione rischio di caduta di materiale)
- Derivante da inquinamento (impianti e sistemi di monitoraggio e di depurazione)
Non sono comunque ammissibili veicoli a motore ed i loro rimorchi ad eccezione delle macchine installate su di essi.

Relativamente all’Asse 1.2 sono ammissibili progetti di:
- Adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza dei lavoratori
- Adozione di un modello organizzativo e gestionale di cui all’art.30 del D.lgs 81/2008
- Adozione di un sistema di responsabilità sociale certificata
- Modalità di rendicontazione sociale asseverata da parte terza indipendente

ISI INAIL 2019 Progetti ammissibili – Asse 2

L’asse 2 si riferisce a progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC).
In questo caso il fattore rischio che si intende ridurre deve essere tassativamente presente nel Documento di valutazione dei rischi (DVR).
Sono ammissibili i progetti relativi alla riduzione del rischio di:
- Movimentazione manuale dei pazienti (letti idonei, teli a scorrimento, cinture ergonomiche, ecc.)
- Sollevamento, abbassamento e trasporto carichi (macchine motorizzate, piattaforme, carrelli, argani ecc.)
- Traino e spinta carichi (macchine motorizzate, carrelli, argani ecc.)
- Movimentazione di bassi carichi ad alta frequenza (automazione completa o parziale del processo)
Anche in questo caso non sono ammissibili veicoli a motore ed i loro rimorchi ad eccezione delle macchine installate su di essi.

ISI INAIL 2019 Progetti ammissibili – Asse 3

L’asse 3 si riferisce a progetti di bonifica da materiali contenenti amianto. L’intervento deve essere relativo alla rimozione da:
- Mezzi di trasporto
- Impianti e attrezzature
- Pavimentazioni
- Coperture
- Manufatti
Per quanto riguarda la rimozione di amianto e rifacimento delle coperture l’agevolazione prevede un massimale di 90 € a metro quadro a cui sono aggiungibili poi le spese tecniche per un massimo del 10% del progetto complessivo.

ISI INAIL 2019 Progetti ammissibili – Asse 4

L’asse 4 si riferisce a progetti di micro e piccole aziende operanti nei seguenti settori: Pesca (codice Ateco A03.1) e Tessile-Confezione-Articoli in pelle e calzature (codici Ateco C13, C14 e C15).
I progetti agevolabili sono relativi alla riduzione dei seguenti rischi:
- Movimentazione manuale dei carichi
- Infortunistici
- Emergenziali (solo per la pesca)
- Rumore e vibrazioni
- Incendio ed esplosione (solo per la pesca)
- Ambientali
- Chimici (solo per i settori Tessile-Confezione-Articoli in pelle e calzature)

ISI INAIL 2019 Progetti ammissibili – Asse 5

L’asse 5 si riferisce a progetti implementati da micro e piccole imprese operanti nel settore agricolo relativi alla riduzione dei seguenti rischi:
- Ambientali (riduzione delle emissioni inquinanti)
-  Infortunistici legati all’utilizzo dei macchinari
- Di rumore
- Legati ad operazioni manuali


Conclusioni

Come si deduce dalla complessità di questo incentivo, il Bando ISI-INAIL può essere utilizzato per un ampia ed eterogenea mole di interventi relativi alla riduzione dei rischi sul posto di lavoro ed alla sostituzione di macchinari obsoleti.
Un ulteriore aspetto particolarmente conveniente dell’agevolazione in oggetto è quello di cumulabilità, infatti nel caso di acquisto di un macchinario 4.0 l’agevolazione è cumulabile con l’iperammortamento. Nel caso l’impresa sia intenzionata ad acquistare un macchinario senza effettuare una sostituzione, si consiglia la consultazione di altre agevolazioni regionali - come il bando AL VIA in Lombardiao ministeriali come l’incentivo Nuova Sabatini.
Ad ogni modo l’utilizzo di questo incentivo è vincolato alla normativa comunitaria sugli aiuti di Stato De Minimis, che sostanzialmente prevede che ogni impresa non riceva aiuti pubblici per un valore superiore ad €200.000 nell’arco di un triennio.

Contattaci per avere maggiori informazioni.

Paolo Angelone Finance

Con laurea magistrale in economia, è il responsabile in Glacom dello studio e della ricerca di nuovi bandi e agevolazioni per le PMI. I numeri non gli hanno mai fatto paura, i documenti sono il suo pane quotidiano!

Continua la lettura con...
Finanza agevolata salvadanaio

08/02/2017

Finanza agevolata: il Credito d'Imposta di Ricerca e Sviluppo

Finance

Finanza glacom

08/08/2019

Il processo di finanza agevolata di Glacom: bandi per PMI

Finance

Finanza agevolata 2

08/02/2019

Gli strumenti della finanza agevolata per le imprese

Finance

Finance 2

08/01/2019

Finanza Agevolata: iper e super ammortamento

Finance

08/12/2019

Cosa significa contributo a fondo perduto?

Finance

Regione lombardia

08/10/2019

Incentivi aziendali della Regione Lombardia

Finance